Gremio dei Fabbri, venerdì la Festa Maggiore

Il 1 dicembre ricorre Sant’Eligio, patrono dell’antico sodalizio. Al mattino nel duomo di San Nicola la cerimonia dell’Intregu. In serata la processione

Fabbri90Sassari. Il Gremio dei Fabbri festeggia domani 1 dicembre la propria Festa Grande in onore del patrono Sant’Eligio, santo francese morto nel 660 e al quale è dedicata la cappella ubicata nella cattedrale di San Nicola dal 1515.

Dopo i primi vespri del 30 novembre, venerdì mattina si svolgerà la tradizionale cerimonia con il passaggio di bandiera tra l’obriere uscente Giuseppe Pinna e quello entrante Giuseppe Pipia. La cerimonia avverrà al culmine della messa celebrata alle 11 dal vescovo emerito Pietro Meloni. La sera, invece, il simulacro di Sant’Eligio verrà portato in processione per le vie del centro storico a partire dalle 18 con la partecipazione degli altri gremi cittadini, del Gremio dei Fabbri di Alghero e delle confraternite turritane.

il Gremio dedica la festa di quest’anno a “masthru” Giovanni Saccu, gremiante eletto che tanto si è prodigato nel processo di rinnovamento del sodalizio sin dalla prima metà degli anni ’80 e che, purtroppo, è venuto a mancare lo scorso dicembre.