Forza Italia: «Giunta Sanna, manca la programmazione»

Intervento del responsabile Ufficio Comunicazioni del Coordinamento Cittadino Pietro Pedoni. «Da Palazzo Ducale scarso interesse verso i più deboli»

PietroPedoni

Pietro Pedoni

Sassari. «Dopo le scosse della Giunta Sanna, ora è il momento delle scosse di assestamento del bilancio al Comune di Sassari. Un bilancio zoppo, privo di interventi significativi e caratterizzato dai numerosi tagli attuati dalla Regione “amica” e che ha visto il voto contrario, ma non poteva essere altrimenti, di Forza Italia, unica forza politica che continua ancora a sottolineare con i fatti la mancanza di programmazione e lo scarso interesse della Giunta a trazione Pd nei confronti delle categorie più deboli della nostra città». È quanto scrive in una nota Pietro Pedoni, responsabile Ufficio Comunicazioni del Coordinamento Cittadino di Forza Italia, sull’approvazione dell’assestamento di bilancio avvenuta la scorsa settiman.

«Questa scarso interesse per i più deboli è dimostrato dalla scelta di destinare l’importante cifra di 140 mila euro, frutto non di chissà quale magia ma della vendita di alcuni immobili, dimostrando così che il Pd, non avendo altre carte da giocare, decide di vendere i gioielli di famiglia, ad opere non prioritarie per questa città – prosegue Pedoni –. Parliamo ad esempio di impianti sportivi, i quali hanno già avuto in tempi recenti importanti cifre a disposizione e la rotatoria di via Rockefeller. Meglio avrebbe fatto chi ha la responsabilità di amministrare i soldi dei cittadini, a destinare tale cifra alla realizzazione ad esempio degli scivoli per i disabili e all’abbattimento delle numerose barriere architettoniche presenti in città, provvedimento mai entrato seriamente nelle grazie di questa giunta, nonostante le tantissime richieste protocollate dai vari comitati di quartiere, che continuano a segnalare il loro profondo disagio. Noi del Coordinamento cittadino di Forza Italia ci sentiamo veramente offesi per questo ennesimo grave dispetto alla città, al cattivo utilizzo delle risorse dei cittadini e continueremo nell’opera di opposizione nei confronti di chi sta dimostrando ogni giorno di più, di essere sempre più lontano dai veri problemi dei sassaresi», conclude Pietro Pedoni.