Faradda, Forza Italia dice no alla contestazione

Il coordinamento cittadino con il commissario Manuel Alivesi scrive: «Vogliamo che il 14 di agosto sia ricordato come un giorno di gioia, devozione e divertimento»

Faradda, no a insulti e comportamenti inciviliSassari. «In occasione della Faradda, al fine di proteggere e preservare il significato autentico religioso e di appartenenza della “Festha Manna” a tutti i sassaresi, Forza Italia si dissocia e condanna ogni forma di dissenso che si sono manifestate in passato all’indirizzo dell’Amministrazione comunale». È quanto scrive in una nota il commissario cittadino azzurro Manuel Alivesi.

«Riteniamo doveroso sottolineare questo aspetto al fine di garantire lo svolgimento della più cara delle feste al popolo sassarese ed agli ospiti della città. Vogliamo che il 14 di agosto sia ricordato come un giorno di gioia, devozione e divertimento, un giorno da cui trarre forza e vigore per rilanciare, con nuova linfa vitale, il futuro di Sassari – ricorda Alivesi –. Ci auguriamo inoltre che l’Amministrazione cittadina ponga in essere tutti gli atti necessari al fine di permettere il regolare svolgimento della tanto attesa giornata di festa. Siamo convinti che le “contestazioni” al sindaco non facciano parte del tradizionale svolgimento della Faradda e che rappresentino esclusivamente il retaggio negativo di un passato di cui dobbiamo liberarci al piu presto. Sono infatti molte le occasioni in cui la città intera ha ed avrà modo di manifestare tutto il proprio dissenso verso un amministrazione incapace e negativa per la città che ha indispensabile ed urgente bisogno di una nuova guida e di un nuovo progetto che le permetta di liberarsi da pastoie che le impediscono di correre e tenere il passo degli altri capoluoghi di provincia», conclude Manuel Alivesi, che augura “A zent’anni (a Sassari)”.