Domenica delle Palme, Sardegna protagonista in Vaticano

In piazza San Pietro, per la messa di Papa Francesco, sono stati distribuiti ramoscelli d’olivo provenienti dall’Isola

 

OlivoVaticano1Cagliari. Una domenica delle Palme che quest’anno in Vaticano profuma degli olivi della Sardegna. Sono stati distribuiti alle centinaia di migliaia di fedeli presenti in piazza San Pietro a Roma venti quintali di ramoscelli d’olivo provenienti dai diversi territori dell’Isola. A rappresentare la Sardegna, in occasione delle Santa Messa presieduta da Papa Francesco, l’assessore degli Enti locali, Cristiano Erriu, e quattordici fra sindaci e amministratori dei Comuni coinvolti nell’iniziativa: Alghero, Berchidda, Bosa, Giba, Ittiri, Masainas, Oliena, Orgosolo, Orosei, Riola Sardo, Santadi, Uri, Usini e Villamassargia. Il progetto, ideato dall’associazione nazionale Città dell’Olio, ha interessato quest’anno i quasi 30 Comuni che in Sardegna aderiscono all’associazione, insieme alle Camere di Commercio di Cagliari e Sassari.

«La Regione Sardegna ha affiancato i sindaci dei Comuni sardi che aderiscono all’associazione Città dell’Olio in occasione della consegna dei ramoscelli d’olivo per la celebrazione del Santo Padre nella Domenica delle Palme». OlivoVaticano2Lo ha detto l’assessore Erriu che ha aggiunto: «È un gesto di pace, unito alla consegna delle palme da parte della Liguria, dall’alto valore simbolico in un contesto internazionale contrassegnato da un periodo di gravi tensioni e allarmi terroristici, che richiamano tutti ad azioni di fratellanza, condivisione e solidarietà».

Dopo la celebrazione, la delegazione sarda è stata ricevuta da monsignor Angelo Becciu, sostituto per gli Affari generali della Segreteria di Stato, in rappresentanza di Papa Francesco.