Coro Polifonico Turritano, concerto per i 58 anni

Mercoledì scorso nella chiesa sassarese di San Giacomo sono state eseguite composizioni di Palestrina, Monteverdi e Poulenc. Il saluto dell’arcivescovo Saba

CoroPolifonicoTurritano58Sassari. In occasione della festività di Santa Cecilia, patrona della musica, mercoledì sera nella chiesa di San Giacomo il Coro Polifonico Turritano diretto da Laura Lambroni è stato protagonista di un concerto vocale in onore di monsignor Gian Franco Saba. L’arcivescovo di Sassari in apertura di evento ha rivolto un ringraziamento e un saluto al pubblico. «Il Santo padre indica nella bellezza artistica un’importante via di evangelizzazione che può raggiungere tutte le persone», ha detto monsignor Saba ricordando le parole di Papa Francesco che a sua volta riprendeva l’insegnamento di Paolo VI. «Sarà mia premura avere la gioia di incontrare nei prossimi mesi gli artisti del nostro territorio», ha aggiungo l’arcivescovo, che guida la diocesi di Sassari dallo scorso 1 ottobre.

Il Coro Polifonico Turritano ha eseguito la Missa Brevis di Giovanni Pierluigi da Palestrina e quattro brani di Claudio Monteverdi, due tra i più grandi compositori italiani, che hanno segnato la via delle scuole romana e veneziana, nel rinascimento e a cavallo col Barocco. Il programma ha compreso anche i mottetti per il tempo di Natale del francese Francis Poulenc.

La serata era dedicata al 58° Anniversario della fondazione del Coro, guidato per 37 anni dal maestro Antonio Sanna, per 18 da Luca Sannai e dal 2014 da Laura Lambroni. Il complesso corale ha all’attivo circa 1500 concerti. Dal 1979 organizza il Festival Internazionale di musiche polifoniche Voci d’Europa.