Agricoltura, sabato la Giornata del Ringraziamento

Venerdì e sabato a Sassari in piazza d’Italia. Oltre a un convegno sul sistema agroalimentare ci sarà il grande mercato Campagna Amica Sardegna

ColdiretticonferenzastampaRingraziamentoSassari. La Giornata Regionale del Ringraziamento fa tappa a Sassari con un fine settimana ricco di iniziative. Si inizia venerdì 17 novembre con un convegno sul sistema agroalimentare e si prosegue sabato 18 novembre in piazza d’Italia con il grande mercato Campagna Amica Sardegna e con numerosi appuntamenti.

Come da tradizione la Coldiretti accoglie l’inizio dell’annata agraria con la celebrazione della Giornata del Ringraziamento, la ricorrenza che dal 1951 viene festeggiata in tutta Italia con una manifestazione promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) per rendere grazie per il raccolto dei campi e chiedere la benedizione sui nuovi lavori.

Quest’anno Sassari è stata scelta come sede regionale della manifestazione e per onorare al meglio l’evento, la Coldiretti Sardegna ha programmato un fine settimana ricco di appuntamenti per raccontare i diversi aspetti che caratterizzano il mondo dell’agricoltura e per festeggiare lo stretto legame che in questi anni l’associazione di categoria è riuscita a creare con il territorio.

Si inizia venerdì 17 novembre con il convegno “Il prezzo di un modello di crescita sbagliato” in programma alle 17,30 presso il Palazzo della Provincia in piazza d’Italia (Sala Angioy). Il dibattito è un momento di confronto e di riflessione sull’attuale sistema agroalimentare e sulla promozione della cultura della legalità.

Al dibattito partecipano, tra gli altri, il direttore generale del Banco di Sardegna Giuseppe Cuccurese; il presidente del Banco di Sardegna, Antonello Arru; il vescovo di Sassari, monsignor Gianfranco Saba; il professore, Giuseppe Pulina; il presidente della Coldiretti Sardegna, Battista Cualbu; il direttore della Coldiretti Sardegna, Luca Saba. Il convegno è moderato dal giornalista Pasquale Porcu.

La giornata di sabato 18 novembre si svolge interamente nella cornice di piazza d’Italia dove 65 aziende agricole provenienti da tutte la Sardegna sono pronte ad offrire, ai tanti clienti che da anni animano i mercati Campagna Amica, il meglio dei prodotti del territorio.

La manifestazione inizia alle 8 con l’inaugurazione del grande mercato Campagna Amica Sardegna in piazza d’Italia. Nel corso della mattinata, il programma della Giornata Regionale del Ringraziamento prevede la celebrazione della Santa Messa da parte dell’arcivescovo di Sassari, monsignor Gianfranco Saba, e la benedizione dei mezzi agricoli. Inoltre uno spazio espositivo è riservato all’Intergremio città di Sassari.

La piazza è animata anche da mostre e laboratori: una grande fattoria didattica con cigni, pavoni, anatre, tacchini; un’esposizione di farfalle; il battesimo della sella; l’agri-asilo e l’orto didattico; lezioni per la preparazione di pane, confetture, miele, vino e formaggio. Un’area è dedicata all’agricosmesi con le saponette di latte di asina; il sapone e l’olio di lentischio; la crema di bava di lumaca; la crema e il burro cacao prodotto dal miele.

La Giornata Regionale del Ringraziamento vuole essere anche l’occasione per riscoprire i gusti della tradizione enogastronomica sarda e per apprezzare le novità culinarie regionali. A partire dall’ora di pranzo si potranno assaggiare le tante specialità preparate per l’occasione: pasta di grano sardo condita con la passata di pomodoro Io sono sardo, agnello sardo Igp, hamburger sardo a chilometro zero, carne bovina e verdure. Per accompagnare il pasto si potrà scegliere tra una selezione di vini sardi o di birre artigianali. L’offerta sarà poi arricchita dai piatti preparati dalle aziende agricole del mercato Campagna Amica Sardegna.

Nel pomeriggio la musica diventa il pilastro centrale della manifestazione. Alla kermesse hanno già aderito: Maria Luisa Congiu; Niera; Maria Giovanna Cherchi; Incantos; Silvia Sanna; B Brothers (Alberto e Domenico Bazzoni); Laura Spano; Gentiles; Lucia Budroni; Giuseppe Serra; Gianbattista Longu; Gian Paolo Barceloneta; Gruppo Folk Città di Sassari; Gruppo Folk Ampuriesu di Valledoria; Gruppo Folk di Sant’Antonio di Gallura; Gruppo Folk Santa Rughe di Uri; Gruppo Folk Beata Vergine del Rimedio di Ozieri; Gruppo Folk Monte Alma di Nulvi; Su cuncordu de Onne, tenore di Fonni; Coro Amici del Canto Sardo di Sassari diretto da Tore Bulla; Coro Femminile Caras di Sassari diretto da Tore Bulla; Coro di Loiri diretto da Bernardo Deriu. La chiusura del concerto è affidata agli Istentales. L’esibizione sancisce l’importante collaborazione nata con il gruppo musicale, diventata ancora più stretta nei giorni del terremoto che ha scosso l’Umbria e che ha visto brillare la solidarietà degli allevatori sardi con Sa Paradura. Un ricordo di quei giorni è affidato anche a Provis Italia. Presenta Giuliano Marongiu.

L’organizzazione della Giornata Regionale del Ringraziamento è stata possibile grazie al sostegno di: Banco di Sardegna; Camera di Commercio Nord Sardegna; Arborea; 3A Arborea; Cooperativa Produttori Arborea; Fondazione di Sardegna; Tirrenia; Moby; Io sono Sardo; Brundu; Consorzio Agnello Igp di Sardegna; Acqua San Martino; Novamont. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Sassari.